Salute e Sicurezza sul Lavoro

Testo Unico sicurezza sul lavoro. È stata pubblicata sul sito dell’Ispettorato nazionale del lavoro il 25 maggio 2017 la nuova edizione integrata del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 che riporta tutti gli aggiornamenti derivanti da circolari, accordi Stato Regioni, provvedimenti amministrativi. Versione maggio 2017. L’aggiornamento è datato maggio 2017. Molte le novità inserite nell’ultima revisione. Tra queste citiamo: Accordo Stato Regioni rep 128/CSR del 7 luglio 2016, il Decreto 25 maggio 2016, n. 183 sul funzionamento del SINP, il recente decreto interdirettoriale per il rinnovo provvisorio per l’abilitazione alle verifiche periodiche, le “modifiche agli articoli 18, comma 1-bis e 53, comma 6, nonché all’entrata in vigore dell’obbligo dell’abilitazione all’uso delle machine agricole, ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012, introdotte dal Decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244 (in G.U. 30/12/2016, n.304)“.
Testo Unico sicurezza sul lavoro revisione maggio 2017

SDB - Adempimenti e Documentazione dello Studio Dentistico - D. Lgs. 81/08 T. U. Sicurezza
Agenti cancerogeni o mutageni
Allergia al lattice
Amalgama
Amianto
Aspirazione Chirurgica
Atmosfere esplosive
Attrezzature a pressione
Attrezzature di lavoro e macchine
Attrezzature non marcate CE
Autoclavi
Bevande alcoliche
BLSD - Emergenze mediche
Campi elettromagnetici
Capire la sicurezza
Circuito idrico del riunito odontoiatrico 
Decontaminazione, Detersione, Disinfezione, Sanificazione e Sterilizzazione nella pratica odontoiatrica
DPI
DVR - Documento di Valutazione dei Rischi
Epatiti
Ergonomia nello Studio Odontoiatrico
Farmaci
Ferite da taglio
Formaldeide
Formazione alla SSL
Frasi di Rischio
Frequentatori
Fumo
Gas Fluorurati
Gas Tossici
Guanti
HIV
HPV
Igiene degli indumenti da lavoro
Igiene delle mani in assistenza sanitaria
Illuminazione dell'ambiente di lavoro
Influenza A (H1N1)
Infortunio sul lavoro
Lavaggio delle mani
Le figure della sicurezza
Le parole della sicurezza
Legislazione
Linee Guida per la Salute e Sicurezza sul Lavoro
Manipoli e Turbine
Manutenzione
Microclima negli ambienti di lavoro
Mobbing
Movimentazione manuale dei carichi
Ordini di Servizio
Organigramma della sicurezza
PEE - Piano Emergenza ed Evacuazione
Preparazione intervento, riordino e disarmo
Preposti - Attribuzioni e competenze
Primo Intervento (PI)
Profilassi Post-Esposizione (PPE) 
Radiazioni ottiche artificiali - ROA
Radiologia Odontoiatrica
Radioprotezione in Odontoiatria
Rifiuti speciali
Rischi nello Studio Odontoiatrico
Riunione annuale per la SSL
RLS
RSPP
Separatore idrico
Servizio di Prevenzione e Protezione
Sorveglianza sanitaria
Stress Lavoro Correlato - SLC
Termodisinfettore 
T. U. Sicurezza - D. Lgs. 81/08 - Rev. 2016
Ultrasuoni
_________
Bibliografia
«Il datore di lavoro deve avere la cultura e la forma mentis del garante del bene costituzionalmente rilevante costituito dall'integrità del lavoratore, e non deve perciò limitarsi a informare i lavoratori sulle norme antinfortunistiche previste, ma deve attivarsi e controllare sino alla pedanteria, che tali norme siano assimilate dai lavoratori nella ordinaria prassi del lavoro». Il datore di lavoro è esonerato da responsabilità solo quando il comportamento del dipendente sia abnorme». Per la Cassazione è «imprudente» il comportamento del lavoratore che sia stato posto in essere da quest'ultimo autonomamente e in un ambito estraneo alle mansioni affidategli – e quindi al di fuori di ogni prevedibilità per il datore di lavoro – oppure «rientri nelle mansioni che gli sono proprie ma sia consistito in qualcosa di radicalmente, ontologicamente, lontano dalle ipotizzabili e quindi prevedibili imprudenti scelte del lavoratore nella esecuzione del lavoro». In ogni caso se è vero che destinatari delle norme di prevenzione contro gli infortuni non sono solo i datori di lavoro, i dirigenti e i preposti, ma anche gli stessi operai, giova ricordare, tuttavia, che l'inosservanza di dette norme da parte dei datori di lavoro, dei dirigenti e dei preposti ha valore assorbente rispetto al comportamento dell'operaio, la cui condotta può assumere rilevanza ai fini penalistici solo dopo che da parte dei soggetti obbligati siano adempiute le prescrizioni di loro competenza.

Nessun commento:

Posta un commento