Orari dello SDB

Lunedi e Martedi 12-20 / Mercoledi, Giovedi e Venerdi 9-17 / Sabato 9-13
A partire da lunedi 4 maggio 2015 - Lunedi-Venerdi ore 9-17/Sabato 9-13

FAD - A cura della Dr.ssa Balestro Francesca

01 apr 2015 - BLS-D/18

Lavora con noi

Inviaci il tuo CV compilando i form - Clicca qui

01 aprile 2015

Radiologia e gravidanza

E' pericoloso per una futura mamma sottoporsi ad una radiografia ai denti, e questa può provocare una malformazione al feto? "Assolutamente no", dice ad Odontoaitria33 la prof.ssa Antonella Polimeni, professore ordinario dell'Università La Sapienza e componente del Gruppo tecnico sull'Odontoiatria presso il Ministero della Salute che ha recentemente licenziato le "Raccomandazioni per la promozione della salute orale in età perinatale". "Possiamo tranquillizzare la nostre pazienti che le misure diagnostiche, comprese le radiografie, possono essere intraprese in modo sicuro. Comunque vi sono delle precauzioni che possono essere adottate". Consigliato non eseguire radiografie durante il primo trimestre e comunque ridurre "al necessario" le indagini radiografiche nel corso di tutta la gravidanza. Consigliabile anche l'utilizzo di teli protettivi da posizionare sull'addome della gestante. "La comunità scientifica -continua la prof.ssa Polimeni- indica che la soglia di pericolosità durante la gravidanza si raggiunge con almeno 3-4 tac o 10-20 radiografie a livello addominale o lombare, che quindi investono direttamente il feto. Il valore di una rx endorale è ridottissima". "Chiarito questo - conclude la prof.ssa Polimeni - il consiglio è quello di eseguire una indagine radiografica, su qualsiasi paziente, solo quando questa è realmente necessaria". Fonte Odontoiatria33 - 01 apr 2015

Pillole

"Non lo so". Tre parole che, se pronunciate da chi occupa una posizione dirigenziale e rappresenta un punto di riferimento per il suo team, hanno il potere di conferire credibilità. Ammettere di non avere una risposta per ogni quesito, infatti, rende credibili e potenzia la fiducia e il rispetto da parte dei collaboratori, che in questo modo riconoscono l'infallibilità ma anche la sincerità del proprio capo. Se un boss riconosce di non avere, almeno al momento, una risposta certa o la soluzione pronta per un problema, diventa meno inavvicinabile e l'ambiente di lavoro stesso ne trae giovamento. Dire la verità rappresenta quindi una delle strategie più efficaci per costruire la propria credibilità, ma non è l'unica: anche evitare scuse inutili e poco realistiche aiuta a conquistare la fiducia degli altri, come il rispetto delle scadenze prefissate. Chiedere consiglio, se necessario, non riduce l'autorevolezza ma favorisce il rispetto da parte degli altri e aiuta a incrementare la propria affidabilità. Per riuscire a trasmettere sicurezza, inoltre, è indispensabile coinvolgere la squadra in tutte le fasi di un progetto di cui si è il supervisore, responsabilizzando i singoli membri con aggiornamenti periodici e regolari. Fonte Manageronline

DCM - Closed lock ATM

Closed Lock TMJ (Lock Jaw). There are many different symptoms of TMJ disorder such as pain in the jaw joint, a clicking and popping jaw, headaches, facial pain, ringing of the ears, neck pain, and back pain.

Sorveglianza sanitaria

Sorveglianza sanitaria 

Calendario Ispettivo
  • 01 apr 2015 - Visite mediche del Personale a cura del MC
  • 16 gen 2015 - Esami emato-chimici di controllo per tutto il Personale
  • 05 set 2014 - Visite mediche del Personale Dipendente a cura del MC
  • 05 lug 2014 - Visite mediche del Personale Dipendente a cura del MC
  • 09 aprile 2014 - Sopralluogo dello Studio e Riunione Periodica. Partecipanti MC - RSPP - RLS - RGQ. Riunione Medico Competente (MC) e Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS). Adempimento Art.35 del D. Lgs. 81/08. Riunione periodica sulla sicurezza. Sopralluogo interno allo SDB da parte del MC. Osservazioni in merito al Documento di Valutazione dei Rischi (DVR). Adozione di un protocollo specifico di Valutazione del Rischio (VR) Chimico
  • 15 gennaio 2014 - Visite mediche. Visite mediche periodiche (annuali) a tutto il Personale Dipendente operante nello SDB. Esami posturali e oculistici al personale addetto ai Videoterminali (Segreteria). Test spirometrici per il Personale addetto all'Assistenza alla poltrona
  • 09 gen 2014 - Esami emato-chimici di controllo per tutto il Personale. Rischio Biologico. Ogni anno, tutto il Personale viene sottoposto a controlli emato-chimici di routine e specifici con l'intento di garantire salute e sicurezza nello Studio Dentistico Balestro. Particolare attenzione viene riservata alla prevenzione e diagnosi precoce di patologie infettive quali Epatite B, Epatite C e HIV. Intendiamo allargare la sfera di controllo anche alla infezione da Papilloma Virus. A partire dal 2014 tutti i Collaboratori Odontoiatri dovranno fornire allo SDB copia degli esami emato-chimici effettuati a titolo personale in collaborazione con il Servizio di Sorveglianza Sanitaria dello SDB
  • 06 nov 2013 - Riunione Periodica - Partecipanti MC - RSPP - RLS - RGQ. Riunione Medico Competente (MC) e Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS). Adempimento Art.35 del D. Lgs. 81/08. Riunione periodica sulla sicurezza. Sopralluogo interno allo SDB da parte del MC. Osservazioni in merito al Documento di Valutazione dei Rischi (DVR). Adozione di un protocollo specifico di Valutazione del Rischio (VR) Chimico
  • 25 sett 2013 - Riunione Periodica InternaPartecipanti MC - RSPP - RLS - RGQ. Riunione Medico Competente (MC) e Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS). Adempimento Art.35 del D. Lgs. 81/08. Riunione periodica sulla sicurezza. Sopralluogo interno allo SDB da parte del MC. Osservazioni in merito al Documento di Valutazione dei Rischi (DVR). Adozione di un protocollo specifico di Valutazione del Rischio (VR) Chimico
  • 05 lug 2013 - Visite mediche del Personale Dipendente a cura del MC
  • 22 gen 2013 - Incontro con MC per firma DVR e documenti SA8000
  • 16 gen 2013 - Esami ematochimici di controllo per il Personale Dipendente
  • 06 lug 2012 - Visite Periodiche per il Personale Dipendente
  • 29 mag 2012 - Riunione 81/08Partecipanti MC - RSPP - RLS - RGQ. Riunione Medico Competente (MC) e Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS). Adempimento Art.35 del D. Lgs. 81/08. Riunione periodica sulla sicurezza. Sopralluogo interno allo SDB da parte del MC. Osservazioni in merito al Documento di Valutazione dei Rischi (DVR). Adozione di un protocollo specifico di Valutazione del Rischio (VR) Chimico
  • 07 marz 2012 - Esami ematochimici di controllo per il Personale Dipendente
  • 21 set 2011 - Esami ematochimici di controllo per il Personale Dipendente
  • 14 giu 2011 - Riunione 81/08 - Argomenti: DVR - Infortuni - Rifiuti - Sterilizzazione - SLC - Vertenze sindacali - Visite mediche - esito - Partecipanti RSPP - RLS - 031 - 036
  • 12 giu 2011 - Visite mediche del Personale Dipendente a cura del MC

31 marzo 2015

Rischio biologico nello Studio Odontoiatrico

Infezioni sessualmente trasmesse

Società Medico-Chirurgica Vicentina

Farmaci e Gravidanza

QUADERNI dello STUDIO DENTISTICO BALESTRO - 2015
_________________________________________
Farmaci e rimedi in gravidanza e allattamento. Atti del convegno 25 maggio 2013 - Società Medico Chirurgica Vicentina

Bruxismo

Perchè di notte digrigno i denti?
Acufeni. La definizione è fin troppo semplice: sensazioni sonore che la persona avverte senza che ci sia effettivamente uno stimolo sonoro ambientale. Il problema è che dietro a queste percezioni soggettive errate possono nascondersi diverse realtà fisiopatologiche e soprattutto, in una bassa ma significativa percentuale di casi, il problema può avere un influsso pesante sulla qualità di vita del paziente. Sicuramente sono meno preoccupanti gli episodi occasionali, mentre appaiono maggiormente significativi gli acufeni che compaiono con elevata frequenza. Tra i potenziali fattori da considerare ci sono sicuramente le terapie farmacologiche. Se per alcuni trattamenti come quelli impiegati nella profilassi della malaria il rapporto causa-effetto può essere facilmente individuabile, la situazione appare molto più complessa quando gli acufeni sono in qualche modo collegati a diuretici di largo uso per il trattamento dell'ipertensione o ad antibioticoterapia. Per il resto, non vanno mai sottovalutate patologie che possono in qualche modo correlarsi al fastidioso sintomo. Si sa ad esempio che gli acufeni possono essere un corollario della sindrome di Menière, caratterizzata da vertigini e sensazione di pressione all'orecchio, essere legati ad alterazioni funzionali tiroidee, a problemi circolatori (anche a carico della microcircolazione), a problematiche dell'Articolazione Temporo-Mandibolare e al bruxismo. Per questo spesso l'approccio deve essere di tipo multidisciplinare, partendo ovviamente dallo specialista, ricordando che in caso di monolateralità la situazione può essere particolarmente complessa. Fonte eDott

Linea mediana deviata funzionale - Morso crociato monolaterale

Com. Vanessa - 6 anni
Morso crociato monolaterale
Laterodeviazione funzionale della mandibola
Dopo 24 mesi di cura ortodontica fissa
Terapia ortodontica fissa
__________________________________________
A cura di Dott. Balestro Francesca e Dott. Volpato Andrea
ASO Steffy, Alessia, Antonella, Arianna, Elena

30 marzo 2015

Traumi dentali

Trauma dentale - Ricostruzione diretta in composito
Casi clinici odontoiatrici di traumi dentali - SDB

Antibiotici e Odontoiatria


6 consigli ai Pazienti per un uso responsabile degli Antibiotici
Il Consiglio Europeo dei Dentisti (CED) sta collaborando con la Federazione dei veterinari europei (FVE) e il Comitato permanente dei medici europei (CPME) per sensibilizzare sull'uso appropriato degli antibiotici, farmaci vitali per curare e prevenire la diffusione della malattia negli animali e nell'uomo.  Il rischio che i batteri che causano una malattia sviluppino una resistenza all' antibiotico aumenta ogni volta che viene utilizzato. Una volta che i batteri sono resistenti, l'antibiotico è inefficace e non può più trattare la malattia. 
 "Aiutaci a salvare vite umane e fare in modo che gli antibiotici rimangono efficaci ora e in futuro", è l'appello del CED attraverso una campagna attivata nei giorni scorsi in cui si chiede agli operatori sanitari proscrittori di antibiotici (medici, odontoiatri e veterinari) sensibilizzare i propri pazienti divulgando questi 6 consigli:
  1. Gli antibiotici non sempre sono la risposta giusta. Non tutte le malattie infettive possono essere trattata con antibiotici; raffreddori, influenza e altre affezioni virali possono essere curate facilmente senza il loro utilizzo. Per proteggere la tua salute e quella dei tuoi cari, non richiedere antibiotici al tuo medico, dentista o il veterinario quando ti assicura che non sono necessari
  2. Mantieni uno stile di vita sano per te, i tuoi cari e i tuoi animali di casa. Non riutilizzare compresse di antibiotico che hai in casa prescritte per una patologia differente. Possono essere inadeguate per la condizione attuale, tossiche, o contaminate. Non dare medicinali per uso umano al tuo animale può essere pericoloso
  3. Lava spesso le mani. Le mani sono la via più comune con cui i germi si diffondono. Prestare particolare attenzione a lavarsi le mani prima di preparare il cibo o mangiare e dopo la tosse , starnuti, aver soffiato il naso o accarezzato un animale
  4. Potrebbero essere necessari test diagnostici. Al medico, dentista o veterinario per sapere se il trattamento con antibiotici è necessario e quale antibiotico funziona meglio, può essere di aiuto un test di laboratorio. Questo permetterà all' operatore sanitario di prescrivere l'antibiotico giusto per i batteri giusti
  5. Segui il dosaggio e le istruzioni. Anche se hai iniziato a sentirti meglio dopo un paio di dosi continua la cura come ti è stato prescritto. Non solo questo aiuterà a risolvere l'infezione in corso, ma eviterà le antibioticoresistenze
  6. Parla con il tuo medico, dentista o veterinario. Se hai preoccupazioni o domande in relazione agli antibiotici, non esitate a discuterne con il professionista della salute. L'informazione è la base per avere una vita sana e felice.

Linea mediana deviata

Pol. Caterina - 13 anni
Affollamento dentale e Linea Mediana deviata
Dopo la terapia ortodontica di 24 mesi
Apparecchio ortodontico fisso
Vai alla Presentazione del caso
__________________________________________
A cura di Dott. Balestro Francesca e Dott. Volpato Andrea
ASO Steffy, Alessia, Antonella, Arianna, Elena

28 marzo 2015

Bambini sicuri in casa

bimbo che gioca
Si dice comunemente che “il bambino vive in un mondo adulto, progettato dagli adulti per gli adulti”. Se questa affermazione è reale, deve essere anche vero che gli incidenti dei bambini sono prevedibili e prevenibili, che la loro tipologia varia sicuramente a seconda della fascia di età e dell’ambiente in cui si trovano, della struttura, dell’impianto o dell’oggetto con cui entrano in contatto e soprattutto del ruolo degli adulti a cui è affidata non solo la cura e l’educazione, ma la attenta custodia dei minori. Il Ministero della Salute ha realizzato l'opuscolo Bambini sicuri in casa, una piccola guida per i genitori sulla sicurezza domestica del bambino. I genitori hanno certamente un ruolo strategico nell’impostare la consapevolezza dei rischi e la conoscenza della potenziale pericolosità di stili di vita e di comportamento, ma altre figure, come i nonni, le baby-sitter, le assistenti dell’asilo o della scuola, i fratelli più grandi sono temporaneamente interessate a questo aspetto che facilmente è trascurato o sottovalutato. E' sufficiente non trattare il bambino come un giocattolo inanimato: è capace di azioni che solo il giorno prima non era in grado di fare e che noi mai pensavamo potesse fare il giorno dopo.

27 marzo 2015

Radiologia odontoiatrica

Adempimenti
  • 18 feb 2014. Controllo biennale delle apparecchiature radiologiche dello Studio. Valutazione del Rischio Fisico. E.Q. Ing. Stella Enrico. Consulenza tecnica Ing. Kral Giorgio
Formazione
  • 16/04/2014. Rischi radiologici per ASO. Radiologia endorale e gravidanza. Ing. Enrico Stella/EQ. Incontro di formazione per tutto il Personale ASO
Linee Guida/Raccomandazioni
__________
TAC. Lancet pubblica i risultati di una ricerca inglese su quasi 180mila ragazzi, sotto i 22 anni, che nell'infanzia sono stati sottoposti a una o più Tac. Nelle conclusioni si legge che questi ragazzi sono tre volte più a rischio di sviluppare neoplasie rispetto ai loro coetanei che non hanno mai fatto la Tac. I ricercatori della Newcastle University e del National Cancer Institute hanno evidenziato che i bambini esposti per due o tre volte alle radiazioni ionizzanti della Tac rischiano, tre volte di più, di sviluppare un tumore al cervello da adulto, il rischio poi di leucemia è triplicato in chi ha subito dalle 5 alle 10 scansioni Tac. «Lo studio ci dice che bisogna fare la Tac proprio quando è in grado di cambiare la diagnosi o la strategia terapeutica - spiega Rino Agostiniani, consigliere nazionale Sip e pediatra ecografista all'ospedale Ceppo di Pistoia - le radiazioni ionizzanti sono sempre pericolose e la Tac è l'esame che più di ogni altro espone a dosi massicce». In Italia si fanno oltre sei milioni di Tac l'anno, in crescita la richiesta sui bambini. «Per un bambino o un ragazzo, eccetto importanti traumi e patologie craniche o cardiache - conclude Agostiniani - vanno privilegiate indagini come la risonanza magnetica (cranio) e l'ecografia (addome, articolazioni)». Fonte eDott

Linea mediana deviata

Bru. Nicola. 12 anni
Terapia ortodontica fissa multibrackets. 24 mesi di cura
__________________________________________
A cura di Dott. Balestro Francesca e Dott. Volpato Andrea
ASO Steffy, Alessia, Antonella, Arianna, Elena