14 maggio 2020

Il datore di lavoro è responsabile per l'eventuale contagio da Coronavirus del dipendente

Il "Decreto Cura Italia" considera il contagio da CoViD-19 sul posto di lavoro come un infortunio sul lavoro. Il datore di lavoro è di conseguenza, esposto alla responsabilità penale per i reati di lesioni e omicidio colposo ai sensi degli artt. 589 e 590 del codice penale, con l'aggravante della violazione delle norme antinfortunistiche, nell'ipotesi dovessero essere rilevate infrazioni o la mancanza di adozione delle misure necessarie atte a prevenire il rischio di contagio. [continua] [Fonte]

Nessun commento:

Posta un commento