09 febbraio 2010

Bambini: quando dal dentista?

Secondo una recente indagine americana pubblicata online sulla rivista Pediatrics i bambini vengono sottoposti a visite regolari dal dentista solo se anche mamma e papà curano la salute della loro bocca. Quando il primo controllo? In linea generale andrebbe eseguito alla comparsa dei primi incisivi permanenti. Tuttavia una visita dallo specialista è indicata anche nel caso in cui genitori o pediatra notino qualcosa di anomalo in relazione all'eruzione di un dente, a una possibile carie o ancora a una malocclusione, ovvero la cattiva relazione di contatto tra i denti. Non solo, nei casi in cui ci sia una familiarità per alcune anomalie, per esempio il prognatismo (mascella in avanti), è utile un controllo precoce, intorno ai tre anni. Quali conseguenze per chi non va dal dentista? Alcune terapie funzionano meglio se iniziate quando il bambino è piccolo, mentre un controllo tardivo può richiedere il ricorso a terapie più complicate. Per esempio se si deve correggere un prognatismo, nel bambino piccolo si ottengono ottimi risultati con un apparecchio funzionale, nell' adolescente invece può rendersi necessario anche un intervento chirurgico. Qualche consiglio? Una corretta igiene orale va applicata sin dall' infanzia. È inoltre utile agire anche sulla dieta, riducendo gli zuccheri semplici, e utilizzare integratori di fluoro, in genere fino ai 10 anni. [A cura di Antonella Sparvoli. Corriere.it]

Nessun commento:

Posta un commento